“La Postmodern Jukebox”, un’idea vintage di Scott Bradlee

The Lightblue Ribbon

Questo articolo è uscito sul mensile il Lametino (n. 239) l’1 marzo 2018.

Una band che plasma i successi del momento in versioni ironiche

“Sono Scott Bradlee. Da molto tempo ho una relazione di amore/odio con la musica pop! Voglio dare il miglior contributo possibile al lessico pop. Voglio incoraggiare altri ad allargare i confini dei generi fornendo loro gli strumenti per farlo. Insieme a questo, voglio creare un universo alternativo della canzone…”.

La Postmodern Jukebox, o PMJ in breve, è una band dal genere veramente unico. Il gruppo musicale rivisita canzoni pop moderne reinventandole attraverso il jazz, il ragtime e lo swing, stili popolari nel 1920 e fino al 1950. Scott Bradlee è il pianista compositore che ha fondato la band nel 2009 e, da allora, il gruppo ha creato oltre una dozzina di album con la collaborazione di oltre 50 cantanti e generato oltre 500 milioni di…

View original post 721 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...